gli Amaltei

2° metà del 900-Later Than Never
“Perché vale la pena di vivere? E’ un’ottima domanda…
Be’, ci sono cose per cui vale la pena di vivere …
Per esempio, diremmo, … Coatesa e il Genius Loci che lì ci ritrova ...le interpretazioni di Nina Simone, artista della musica … la voce di Ray Charles, quasi sempre … il ballo di Al Pacino in Scent of a Woman … le note blues e swing di John Lewis … Duke Elligton che ascoltava un padre, Paolo Conte quando dice "quanta passion ...", …i racconti biografici di Stephen King … i quadri di Peppo Spagnoli, che dimostra che si può fare molto anche da luoghi piccoli … l'Essere di Parmenide da cui arriva Emanuele Severino ...il Logos-Pensiero di Silvia Montefoschi, attenuato dal politeismo simbolico di James Hillman ... il minimalismo dei The Necks, per ricordarci che siamo minimi ...
ma su tutto e tutti il sorriso di Luciana …. ... e poi anche ... e ancora ...”
(ispirato da Woody Allen in Manhattan)






letto da Francesco Maria Gallo, il 19 febbraio 2007

Nessun commento:

Posta un commento

grazie per il passaggio ed il commento